ZQ gyht Scarpe Donna Mocassini Formale / Casual / Serata e festa Creepers / Comoda / Punta arrotondata Plateau Finta pelle Nero / Rosa , pinkus11 / eu43 / uk9 / cn44 , pinkus11 / eu43 / u pinkus8 / eu39 / uk6 / cn39

B01KJCE96Y

ZQ gyht Scarpe Donna - Mocassini - Formale / Casual / Serata e festa - Creepers / Comoda / Punta arrotondata - Plateau - Finta pelle -Nero / Rosa , pink-us11 / eu43 / uk9 / cn44 , pink-us11 / eu43 / u pink-us8 / eu39 / uk6 / cn39

ZQ gyht Scarpe Donna - Mocassini - Formale / Casual / Serata e festa - Creepers / Comoda / Punta arrotondata - Plateau - Finta pelle -Nero / Rosa , pink-us11 / eu43 / uk9 / cn44 , pink-us11 / eu43 / u pink-us8 / eu39 / uk6 / cn39
  • Casual e confortevole
  • Semplicità di Joker moda
  • Aria di comfort
  • Scarpa di vento Lok Fu College
  • Ventilazione non macinare piedi
ZQ gyht Scarpe Donna - Mocassini - Formale / Casual / Serata e festa - Creepers / Comoda / Punta arrotondata - Plateau - Finta pelle -Nero / Rosa , pink-us11 / eu43 / uk9 / cn44 , pink-us11 / eu43 / u pink-us8 / eu39 / uk6 / cn39 ZQ gyht Scarpe Donna - Mocassini - Formale / Casual / Serata e festa - Creepers / Comoda / Punta arrotondata - Plateau - Finta pelle -Nero / Rosa , pink-us11 / eu43 / uk9 / cn44 , pink-us11 / eu43 / u pink-us8 / eu39 / uk6 / cn39 ZQ gyht Scarpe Donna - Mocassini - Formale / Casual / Serata e festa - Creepers / Comoda / Punta arrotondata - Plateau - Finta pelle -Nero / Rosa , pink-us11 / eu43 / uk9 / cn44 , pink-us11 / eu43 / u pink-us8 / eu39 / uk6 / cn39 ZQ gyht Scarpe Donna - Mocassini - Formale / Casual / Serata e festa - Creepers / Comoda / Punta arrotondata - Plateau - Finta pelle -Nero / Rosa , pink-us11 / eu43 / uk9 / cn44 , pink-us11 / eu43 / u pink-us8 / eu39 / uk6 / cn39 ZQ gyht Scarpe Donna - Mocassini - Formale / Casual / Serata e festa - Creepers / Comoda / Punta arrotondata - Plateau - Finta pelle -Nero / Rosa , pink-us11 / eu43 / uk9 / cn44 , pink-us11 / eu43 / u pink-us8 / eu39 / uk6 / cn39
Reef, Sandali, Donna Dark Grey

C’era una volta un giovane aspirante critico che decise di fare una video-critica in rotta verso Critica in MOVimento, una critica nella quale si respira aria nuova, che sposa a pieno l’idea del DIWO – Do It With Others [Createlo insieme agli altri] – di Zach Lieberman, creatore di innovativi software di eye-tracking, il quale afferma: “Abbiamo bisogno di pensare al processo artistico come ad un laboratorio dove stiamo lavorando insieme svolgendo delle attività di ricerca”.

Leggendo la critica parruccona sui giornali importanti, la nostra impressione è che purtroppo non esiste uno straccio di rapporto/contatto tra autori e critica. Spesso si parla di un film senza addirittura averlo visto.

Invece i giovani ragazzi di Critica in MOVimento ci ricordano che il critico dovrebbe essere un vero e proprio contributo al processo produttivo in senso lato. Nella loro video-critica creano quasi un filo diretto con il regista, discutendo a tu per tu, spiegando le proprie ragioni, con la convinzione di lavorare dalla stessa parte della barricata, anche se dialetticamente. 

Buona visione!

Clicca qui per vedere i video partecipanti all’Edizione 2016 di Critica in MOVimento .

Non c’è bisogno di essere “critici laureati” per dare voce a emozioni e spunti di riflessione, positivi e negativi. Basta la fotocamera di uno smartphone per realizzare una critica in forma di  video  di uno  spettacolo  o di un  film  a cui hai assistito.

Per dare voce alla critica “dal basso” torna il Premio  Critica in MOVimento , che per l’edizione 2016 prevede due sezioni

Sezione DanceMe

Come partecipare

  1. Guarda su Studio28 TV  a questo link  la performance di  Paola Ponti  co-creata dagli utenti dell’app  ZQ Scarpe Donna Mocassini Ufficio e lavoro / Formale / Casual Comoda / Punta arrotondata Piatto Finta pelle Nero / Rosso / Bianco , orangeus85 / eu39 / uk65 / cn40 , orangeus85 / eu39 redus85 / eu39 / uk65 / cn40
     di Perypezye Urbane.
  2. Entro lunedì  9 gennaio 2017   incolla nel form che trovi  qui sotto il link della tua video-recensione, dopo averla caricata sul tuo profilo  Youtube  o  Vimeo .

Sezione Docunder30

Come partecipare

  1. Scegli il film che vuoi recensire tra quelli proiettati a  Estate Hasp, Nuovo Colore Solido, Grossolano, Sandali, Parte Delle Scarpe,Khaki,Eu39,Cn40,, EU36,CN37,,
     (Bologna, 15-18 dicembre 2016).
    Attenzione! Devi esserne stato spettatore in prima persona.
  2. Realizza un  video  che esprima in modo creativo la tua critica al film scelto
  3. Entro lunedì  9 gennaio 2017   incolla nel form che trovi  qui sotto il link della tua video-recensione, dopo averla caricata sul tuo profilo  Youtube  o  Vimeo . Ricorda che puoi partecipare con una o più video-recensioni.

I premi

Ti ricordiamo che la partecipazione al Premio è, come sempre, gratuita!

Cos’è una video-recensione? Puoi guardare questo video tutorial, o dare un’occhiata ai partecipanti delle edizioni precedenti per farti un’idea!

Una scena che non è passata inosservata all’agente di guardia alla Prefettura. Mentre il poliziotto stava per uscire per verificare l’accaduto, l’uomo ha sferrato  ASICS Gelphoenix 7 Scarpe Running Donna Viola purple/flamingo/black 3319
, riuscendo ad aprirlo, iniziano poi a inveire contro l’agente: “Vaff… Io amo Allah.  Voi siete dei diavoli  e io ammazzo tutti i diavoli”.

L’uomo, risultato essere un marocchino di 36 anni probabilmente in stato di  ebbrezza alcolica , è stato accompagnato in ambulanza al pronto soccorso del Santa Maria Nuova, sempre sorvegliato dal personale della Questura, al quale ha continuato a ripetere:  “Allah Akbar” .

Città della Domenica è il  primo parco divertimenti d’Italia .

  • Staminali
  • Statistica
  • Fu ideato e realizzato alla fine degli anni ’50 da Mario Spagnoli (1900-1977), illuminato imprenditore perugino figlio di  Luisa Spagnoli  (la donna che ha inventato i Baci Perugina e creato l’omonima casa di moda), che la acquistò nei primi anni ’50.

    Originariamente denominata  “Monte Pulito”  per via della mancanza di vegetazione, la collina è stata rigenerata e resa produttiva attraverso operazioni di dissodamento condotte con cariche esplosive.

    In principio vi fu impiantato un uliveto. In seguito, sulla sommità della collina, in posizione strategica e panoramica, fu realizzata una  Country House  con tiro a piattello, punto di ritrovo per le gite fuori porta del fine settimana.

    Poco alla volta, il parco si popolò di  attrazioni per bambini  (Fort Apache, Cavallo di Troia e le case delle fiabe) che così potevano divertirsi in modo naturale mentre i genitori si rilassavano.

    Sul belvedere venne posto l’ingresso, con parcheggio e ristorante. Due pilastri di pietra (da subito ribattezzati  “Gemelle Kessler” , in onore delle ballerine tedesche che facevano scalpore in quegli anni) furono innalzati a segnare l’ideale entrata nel territorio del divertimento.

    In quei primi anni la struttura fu sede di importanti convegni e nel 1962 fu scelta come punto d’arrivo di una tappa del  Giro d’Italia .

    Aperta definitivamente al pubblico nel 1963, la Città della Domenica sta festeggiando in questi mesi il suo  cinquantesimo anniversario .

    Fin dalla sua nascita, il parco era rivolto soprattutto ai bambini e per questo fu realizzato un percorso ispirato al  mondo delle favole  con numerose attrazioni che è possibile ammirare ancora oggi: il Villaggio di Pinocchio, la casa di Cappuccetto Rosso, il Castello della Bella Addormentata, la casetta di Biancaneve e i sette nani…

    Con la gestione di  Mariella Spagnoli , subentrata al padre Mario nel 1977, il Parco si è volto più decisamente verso la conservazione di specie animali e l’educazione naturalistico ambientale senza però perdere il suo alone di fantasia e mistero.

    Negli anni ’90 sono stati effettuati vasti  interventi di rinnovamento  ed è stato realizzato il  Rettilario , all’interno della Torre di Darwin, dove sono stati ricreati habitat per alligatori, caimani, serpenti velenosi e giganti.

    In occasione del cinquantesimo anniversario, è stata avviata un’operazione di rilancio introducendo  nuove animazioni e nuove attrazioni .

    Nella Sala Esposizioni posta all’ingresso del Parco, sono stati raccolti ricordi e fotografie. Un video mostra le attrazioni storiche e alcuni aneddoti, come la realizzazione dello sceneggiato televisivo “La fiaba incantata”, trasmetto negli anni ’80 ed ambientato proprio a Città della Domenica.

  • Storia
  • Tecnologia
  • Chi siamo
    Link utili
    Media